Formaggi e frutta: un connubio perfetto!

Servire un tagliere di formaggi appena prima del dessert è una buona idea. Accompagnarli con frutta di stagione, frutta secca o marmellata è ancora meglio. Scoprite alcuni tra gli abbinamenti più gustosi e stupefacenti, per rendere unico il vostro tagliere o la vostra ricetta.

Il formaggio ama i sapori dolci
I grandi intenditori di formaggio lo sanno: il sapore acido e latteo del formaggio si sposa particolarmente bene con il gusto dolce della frutta, sia che si tratti di frutta fresca, secca o candita. Formaggi di vacca, di capra o pecora, formaggi freschi o più stagionati, erborinati, con crosta fiorita o a pasta pressata sono spesso sublimati dal dolce e il salato. Scegliete voi gli abbinamenti più indicati, sul tagliere e... in cucina!

La famiglia dei formaggi erborinati (Roquefort, etc.)
Sul tagliere: addolciti dalla presenza della frutta, i formaggi a pasta erborinata (Roquefort, Bleu d’Auvergne, Fourme d’Ambert o Montbrison) si sposano bene con la frutta secca e la frutta autunnale - come pere, uva, mele o fichi - sia fresca che trasformata in marmellata. Non esitate a provarli con banane essiccate, marmellata di cotogne o prugne secche.

In cucina: preparate i vostri formaggi con nocciole per dei biscotti da servire all’aperitivo, con pere, avvolti in fogli di pasta fillo o con mele per una deliziosa torta dolce-salata da servire come antipasto, accompagnata da un’insalata verde.

La famiglia del Camembert e Brie
Sul tagliere i formaggi a crosta fiorita (Camembert, Neufchâtel, Brie o Coulommiers) si accompagnano bene con spicchi di mela o pera. E per un tocco di originalità, sappiate che si sposano divinamente con della marmellata di susine.

In cucina: utilizzate il Camembert per rendere saporita un'
insalatina di frutta o con originali involtini di Pera o osate di più ed accompagnateli con il sapore del fico fresco e dei pinoli per ottenere un’associazione dagli accenti mediterranei.

La famiglia dei formaggi di capra e pecora
Sul tagliere: deliziosi con la frutta estiva (formaggio di capra e melone o cocomero, caprino fresco e pesche o nettarine, Brousse (cagliata di latte caprino tipica della Provenza) e frutti rossi), questi formaggi amano anche il sapore della frutta fresca o del miele. In autunno, si sposano bene con mele, pere, fichi, del miele e della menta tagliuzzata o uva fresca. Non esitate inoltre ad abbinarli con delle scorze d’arancia candita o del chutney di mango.

In cucina: abbinateli a dei pinoli, o con mele e pane pepato per piccoli e deliziosi toast. Meno classica, l’associazione con una composta di albicocche che sorprenderà i buongustai più esperti.

La famiglia del Comté
Sul tagliere: per un connubio senza rischi con la famiglia dei formaggi a pasta pressata cotta (Comté, Beaufort, Emmental...), proponete dei gherigli di noce, dei dadini di mela o dell’uva bianca fragrante. E se volete stupire, questi formaggi si sposano bene anche con la marmellata d’arancia o la confettura di ananas.

In cucina: con noci, avvolgeteli in fogli di pasta fillo per degli aperitivi finger food o utilizzateli per guarnire del pane raffermo con prosciutto crudo. Abbinateli anche con della frutta,
su uno spiedino, per guarnire un cocktail.

 

La famiglia dei formaggi baschi
Sul tagliere: l’Ossau-Iraty Istara e il P’tit basque d’Istara, entrambi formaggi di pecora a pasta pressata non cotta, si degustano tradizionalmente con confettura di ciliegie nere, ma possono essere apprezzati anche abbinati a frutta fresca (mela, uva, pesca, melone ecc.), cotognata, gelatina di uva spina o confettura di fragola.

 

In cucina: osate i sapori di arancio, melone o ananas per un aperitivo basco molto originale. Oppure, degustateli in modo più classico in insalata, con filetto d’anatra e mele.

« Torna a tutti gli articoli

Altri articoli